Non solo oggi

Natale
Vuol dire
Far del bene
Ma
La cosa
Più importante
E’ avere
Natale
Sempre nel cuore
E
Trovare
Ogni istante
Per regalare
Un pochino
D’amore

Notte fredda

E’ una notte fredda
di quelle
che vorresti
già essere a letto
con la luna
sorniona
che sale
piano, piano
i gradini del cielo…

Ape Regina

Sapevo già chi fosse

Ancor prima

Che bussasse alla mia porta…


Quei passi

senza ombra d’eco

li conoscevo benissimo…


Roberto 02.11.09

Dedicata ad Ada Merini

Sillabe

Sillabe ignote

Ti regala il vento

Parole vuote

Prive d’accento


Geme, stride, soffia e batte…


E mari e colli

Antiche torme

Amari scolli

Perdute forme…


Dedicata a Eugenio Montale

Prefazione

Come s’alza alle cimase

il suono muto

di questi canti orfici

Dalle parole in fila

quasi in posa

appena nate

eppur già morte.

Avrai

Avrai la mia stessa follia

e un cappello a larghe falde

per ripararti dalla neve

Avrai il volto celato

da mille nebbie cinerine

e un sogno d’amore ricorrente

Avrai la voce muta

quando cala la sera

e un libricino pieno di preghiere.

L’aquilone

Da questa sì dolce pendice

lo sguardo fugge lontano

attratto in cielo

dall’arabesco pensile

aprico tra le nubi

La mente

assorta ed assopita

segue librarsi l’aquilone dorato

gonfia di mestizia.